TurnKey Linux: accendi e vai!

TurnKey Linux logoQuanto tempo occorre per installare e configurare una macchina LAMP (Linux, Apache, MySQL e PHP)? E per attivare una piattaforma Joomla!? O per mettere su un server di posta?

Il sogno di ogni sistemista è di poter, se non azzerare, almeno di ridurre al minimo i tempi di installazione, configurazione, gestione delle dipendenze, ecc. di un ambiente applicativo.

Avere delle macchine già pronte all’uso o un meccanismo che eviti di ripetere tutte le volte il solito iter sarebbe la soluzione ideale.

In questo caso il progetto TurnKey Linux può dare una mano.

Questo obiettivo viene raggiunto utilizzando tre approcci:

  1. Le tecnologie di virtualizzazione
    La comunità ha già realizzato numerose Virtual Appliance pronte all’uso per diversi ambiti applicativi.
    Una Virtual Appliance è una macchina virtuale con l’ambiente applicativo già installato e configurato. TurnKey mette a disposizione macchine virtuali sia per la piattaforma VMware che per altre piattaforme di virtualizzazione che supportano lo standard OVF
  2. Immagini ISO
    Per ciascun ambiente applicativo è prevista una distribuzione come immagine ISO avviabile. L’ambiente può essere direttamente utilizzabile da un supporto ottico (in pratica un live CD/DVD) oppure è possibile installarlo su una macchina senza ammattire con pacchetti e dipendenze.
  3. Cloud computing
    La comunità ha anche sviluppato delle immagini AMI (Amazon Machine Image) da attivare sulla piattaforma di cloud computing EC2 di Amazon.
    E’ allo studio la possibilità di creare immagini direttamente ospitabili anche presso le infrastrutture cloud di altri fornitori. 

Indipendentemente dall’approccio, la macchina risultante è molto comoda da gestire. E’ infatti previsto, oltre all’accesso alla shell in locale e in remoto via SSH, l’amministrazione tramite un comune browser, sia interagendo con l’interfaccia Web di Webmin sia utilizzando l’interfaccia Shell in a box che emula la shell di Linux.

Tutte le soluzioni di TurnKey Linux sono basate su Ubuntu, di cui la comunità sposa lo spirito collaborativo.

Ed è proprio questo spirito collaborativo che ha fatto crescere rapidamente questo progetto che ad oggi conta ben 40 appliance pubblicate.

Su Rodolfo Giometti

Ingegnere informatico libero professionista ed esperto GNU/Linux offre supporto per: - device drivers; - sistemi embedded; - sviluppo applicazioni industriali per controllo automatico e monitoraggio remoto; - corsi di formazione dedicati. Manutentore del progetto LinuxPPS (il sottosistema Pulse Per Second di Linux) contribuisce attivamente allo sviluppo del kernel Linux con diverse patch riguardanti varie applicazioni del kernel e dispositivi (switch, fisici di rete, RTC, USB, I2C, network, ecc.). Nei 15+ anni di esperienza su Linux ha lavorato con le piattaforme x86, ARM, MIPS & PowerPC.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi