Tag Archives: Ubuntu

Shellshock: come proteggersi

L’ultima vulnerabilità di Bash chiamata Shellshock (maggiori info su CVE-2014-6271 e CVE-2014-7169) è abbastanza grave perché quasi tutti i sistemi UNIX-like usano Bash come shell di sistema. Percui proteggere il proprio server da questo attacco è un must per qualsiasi amministratore degno di questo nome!

Vediamo quali sono i comandi necessari a risolvere questo problema per le macchine su cui gira il sistema Debian (per Ubuntu è praticamente la stessa cosa).

Realizzare un “conto alla rovescia” da terminale

countdown

Mi è capitato in questi giorni di necessitare di un contatore alla rovescia (o countdown in gergo) da utilizzare in un evento per dare il tempo ai relatori che si susseguivano nei loro interventi. Sembra strano ma quando si organizza un evento si pensa sempre a tutto ma poi, inevitabilmente, ci si dimentica di qualcosa… e quel qualcosa risulta sempre importante!

Come fare? O si trovava una applicazione ad hoc oppure… oppure si può usare un semplice script e un terminale. Tempo di realizzazione 2 minuti al massimo!

Non ci credete? Continuate a leggere allora.

Zentyal SBE: uno Small Business Server basato su Ubuntu

Zentyal SBE (Small Business Edition) è un interessante progetto software basato sulla distribuzione Ubuntu, che può considerarsi l’alternativa Linux – OpenSource al prodotto commerciale SBS (Small Business Server) di Microsoft.

E’ un prodotto adatto anche per le piccole reti LAN (dove si vuol installare e gestire uno o più server) ed è disponibile in tre diverse versioni: Community Edition (completamente gratuita), Small Business Edition (a pagamento con supporto fino a 25 utenti) e la Enterprise Edition (sempre a pagamento – utenti illimitati e altre funzioni avanzate), le due versioni a pagamento sono ufficialmente supportate da Ubuntu, in caso di abbonamento annuale vi sono sconti (2 mesi omaggio).

I moduli software di Zentyal SBE permettono di gestire completamente i principali servizi indispensabili anche su una rete mista (Windows e Linux): VPN, Proxy-Firewall, Condivisione di File e Stampanti, Web Server, Server FTP, Telefonia VOIP.

Ubuntu Spyware: cosa si può fare?

Il Software Libero è una questione di libertà, non di prezzo. La libertà è quella che ha l’utente nell’eseguire, copiare, distribuire, studiare, cambiare e migliorare il software. Risulta evidente quindi che la comunità del software libero fa sì che gli utenti siano tutelati e protetti in vari modi e possano disporre di qualcosa di assolutamente libero e incontaminato.

Ci sono a volte “scivoloni” anche nel mondo del software libero e nel corso dello sviluppo di un progetto succede che ci siano ripensamentile “filosofici” con la riscrittura di alcune regole fondamentali. Parliamo di Ubuntu GNU/Linux, che è diventato un esempio da non seguire per la comunità del software libero.

Ubuntu, come ben evidenzia Richard Stallman nell’articolo che segnalo più avanti, utilizza le informazioni degli utenti (ricerche che vengono effettuate sui bisogni o sugli interessi del momento) per tentare di convincere lo stesso utente a comprare su Amazon.

Spotify sbarca in Italia e anche Linux

spotify

spotify

Spotify è arrivato anche in Italia da poco più di una settimana e finalmente si può ascoltare musica direttamente sul PC senza dover ricorre a mezzi illegali o acquistare mp3 dalle piattaforme online.

Tutto bello, ma su Linux? Niente paura hanno pensato anche a noi… si usa wine e per i sistemi Debian-like ci sono i repository da aggiungere.

Ok, proviamola…

Linutop OS 5: ancora innovazioni!

Linutop OS 5.0

Linutop OS 5.0

Annunciata a Settembre scorso dal produttore parigino LINUTOP, la nuova release 5.0 di questo sistema operativo ha introdotto nuove funzionalità multimediali avanzate.

Una nuova interfaccia grafica XFCE basata su Ubuntu 12.04, nuovi pacchetti software aggiuntivi e un aggiornamento dei drivers Linux e dei principali pacchetti base per l’utilizzo Internet e Home-Office (come VLC, Firefox, e LibreOffice).

Il tutto in un sistema operativo snello (dai 500 ai 700 mb circa) adatto per l’installazione sui propri dispositivi Linux-embedded (i Linutop PC di cui ho trattato in passato nei miei articoli) ma lasciando la compatibilità anche con un comune PC con hardware x86 compatibile (essendo una distribuzione basata su Ubuntu Linux). 

Convenzione con Ekoore

logo

logoLa Società Italiana dei Professionisti delle Scienze dell’Informazione ha stipulato una convenzione con l’Azienda Ekoore grazie alla quale ogni Socio avrà la possibilità di ottenere uno sconto su notebook, tablet ed altri dispositivi informatici.

Quando Firefox è lento

E’ da qualche tempo che mi son accorto che Firefox, sulla mia Ubuntu 12.04 64bit, è particolarmente lento… se si aprono molte tab addirittura ci vogliono molti secondi solo per fare lo scroll di una pagina!

Come risolvere il problema?

DLL facili per Wine

Personalmente non uso Windows come sistema operativo ma alcune volte son costretto a farlo! Sembra che chi produce sistemi embedded non usi altro che Windows e quindi la maggior parte dei tool per gestirli sono eseguibili Windows (file EXE, tanto per intenderci).

Molto spesso però si può usare wine per eseguirli evitando quindi di dover ricorrere all’uso di Windows… è anche però abbastanza facile che wine non riesca ad eseguire il famigerato file EXE perché gli manca qualche DLL (libreria dinamica) e quindi il povero utente GNU/Linux deve trovare il modo di dargli la DLL mancante in qualche maniera!

Fino a poco tempo fa ho sempre risolto in maniera artigianale ma poi ho scoperto winetricks. Con winetricks installare una DLL è un gioco da ragazzi! Vediamo un esempio.

Come disabilitare il «Global Menu» in Ubuntu 11.10 e 12.04

global menu

global menuUna delle novità introdotte nelle ultime versioni di Ubuntu (che usano quindi Gnome come sistema grafico) è quella di avere un menu comune per tutte le applicazioni nella barra in alto (chiamato appunto Global Menu). Cosa molto utile se si lavora spesso a tutto schermo, ma piuttosto fastidiosa per chi, come me, usa molte finestre sparse sul desktop!

Dover tutte le volte andare in alto a sinistra per selezionare una opzione del menu dell’applicazione in uso è una vera tortura, e diventa quasi impossibile se si usa il focus che segue il puntatore del mouse anziché usare il classico focus con clic.

C’è però un modo per disabilitare questa nuova funzionalità e ritornare quindi ai vecchi menu, uno per finestra.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi