Tag Archives: server

Com-Server

Il Com-Server (articolo 58665) offre in uno spazio ridotto tutto ciò che serve per il collegamento di un’interfaccia seriale alla rete. La comunicazione seriale può essere commutata tra gli standard RS-232, RS-422 e RS-485.

I parametri seriali e di rete vengono impostati mediante il web-server integrato oppure mediante Telnet, ARP/RARP, SNMP.

Le caratteristiche più importanti sono:

  • Velocità seriale fino a 115 e 230,4 kBit/s.
  • Collegamenti alla rete: 10/100BT autosensing.
  • Alimentazione  da Power over Ethernet IEEE 802.3af o da alimentatore esterno 24-48V con collegamento a morsetto.
  • Conforme agli standard per ambienti industriali, disponibile la versione certificata UL.
  • Versione con uscita seriale 20mA/TTY.

Progettare applicazioni business con OpenERP

TecnoWorkshop Taranto2013

TecnoWorkshop Taranto2013

All’interno del TecnoWorkshop Taranto2013 presenterò un talk tecnico/pratico dal titolo «Progettare applicazioni business con OpenERP».

Zentyal SBE: uno Small Business Server basato su Ubuntu

Zentyal SBE (Small Business Edition) è un interessante progetto software basato sulla distribuzione Ubuntu, che può considerarsi l’alternativa Linux – OpenSource al prodotto commerciale SBS (Small Business Server) di Microsoft.

E’ un prodotto adatto anche per le piccole reti LAN (dove si vuol installare e gestire uno o più server) ed è disponibile in tre diverse versioni: Community Edition (completamente gratuita), Small Business Edition (a pagamento con supporto fino a 25 utenti) e la Enterprise Edition (sempre a pagamento – utenti illimitati e altre funzioni avanzate), le due versioni a pagamento sono ufficialmente supportate da Ubuntu, in caso di abbonamento annuale vi sono sconti (2 mesi omaggio).

I moduli software di Zentyal SBE permettono di gestire completamente i principali servizi indispensabili anche su una rete mista (Windows e Linux): VPN, Proxy-Firewall, Condivisione di File e Stampanti, Web Server, Server FTP, Telefonia VOIP.

Linutop OS 4.0 Lamp server

Linutop Lamp Server

Linutop Lamp Server

 (Traduzuone dall’articolo originale in inglese qui: http://www.linutop.com/news/2012/02/29/linutop-lamp-server/)

Annunciata in Francia nelle ultime settimane la nuova release 4.0 del Linutop OS che consente facilmente in-un-solo click l’installazione LAMP Server per ospitare un sito web. 

La nuova funzionalità integrata di Linutop Lamp Server può essere utilizzata come mini-server per conservare i dati personali “in casa”, tramite l’utilizzo di questi piccoli PC-Linux embedded prodotti dalla società parigina Linutop, prodotti che abbiamo già recensito in passato sul nostro portale.

Tenere i servizi sotto controllo con Monit

monit banner

monit bannerIn questi giorni mi è capitato di dover risolvere un problema per un mio cliente il quale, utilizzando un sistema di monitoraggio remoto, doveva assicurarsi che un servizio fosse sempre attivo.

Poiché su questo sistema avevo messo una Debian mi son detto: chissà se c’è già qualcosa di pronto… detto-fatto ho usato il solito:

$ apt-cache search monitoring daemons

ed è spuntato:

monit – A utility for monitoring and managing daemons or similar programs

In questo articolo vi farò vedere, brevemente, come lo si può utilizzare su di un server di rete.

Server dedicato con troppo carico: chi paga i danni?

Ho affittato un server dedicato in rete dove ho installato un mio sistema operativo per gestire un sito di un mio cliente.

Da qualche giorno il fornitore del suddetto server mi sta dicendo che se non limito gli accessi al mio sito e/o il carico (che la coppia apache/mysql genera) non si abbassa mi disattiverà la macchina perché questo causa problemi agli altri nodi.

Nel contratto di affitto del server non c’è scritto da nessuna parte che io devo limitarmi nell’uso della macchina. Posso fargli causa per i danni derivati dal mancato rispetto del contratto più i danni di mancato guadagno o comunque derivanti dal fatto che il mio sito è stato spento?

Sabayon Linux 5.4 (32 e 64 bit)

logo

logoE’ stata rilasciata online la nuova versione 5.4 di Sabayon Linux, una tra le distro Linux “Made in Italy” più complete e avanzate degli ultimi anni… Basata su Gentoo, è disponibile per CPU Intel e AMD32 e 64 bit, ne è consigliato l’uso con sistemi dotati di almeno 512 mb di memoria RAM.

Più di 1000 pacchetti aggiornati dalla release 5.3 e più di 100 bugs risolti (stabilità, usabilità e performance), basata sul Linux kernel 2.6.35, è ottimizzata anche per l’uso come Server.

munin: come ti controllo il server aziendale

Munin logoIn questi ultimi tempi il server che mantiene il nostro portale è sottoposto ad un carico sempre maggiore grazie al fatto che diventiamo sempre più grandi! ;)

Ecco allora che dobbiamo iniziare a tenerlo sotto controllo per capire dove possiamo ottimizzare le risorse in modo da non dover abusare di quello che il nostro sponsor ci dà. Per fare questo lavoro ho scelto di usare munin.

Munin è un tool che monitorizza costantemente l’uso delle risorse di sistema e permettere quindi all’amministratore di capire qual è lo stato del server e cosa può essere successo in passato durante, ad esempio, un calo delle performance della macchina. Munin infatti mantiene uno storico dei parametri monitorati.

In questo articolo vedremo un esempio di procedura di installazione e come lo si configura.

Come creare un NFS server ridondante

Quelli che mi conoscono sanno che il mio ambito lavorativo è nei sistemi embedded e nell’Automazione Industriale ma, alle volte, mi metto la casacca di sistemista e cerco di risolvere alcuni problemi propri di questo settore dell’ICT.

In questi giorni mi è capitato di dover gestire dei server per un mio cliente ed in particolare mi son chiesto come potessi risolvere un problema di alta affidabilità (high reliability) per quanto riguarda un file server, in pratica mi son chiesto come si poteva realizzare un file server NFS che fosse a prova di rotture.

Mi son guardato un po’ in giro e poi ho trovato quanto segue…

Backup mail server: quando il mail server non è raggiungibile

Se avete il mail server in proprio potrebbe succedere che questo non sia raggiungibile dall’esterno; ad esempio una mancanza di corrente, un problema alla connessione di rete ecc..

In questo caso succede che tutte le mail dirette al vostro server non verranno consegnate, peggio ancora, se l’interruzione è prolungata può succedere che queste vengano ritornate al mittente per l’impossibilita di consegnarvele!

Ecco allora che si rende necessario avere un mail server di backup in modo tale che quando il server primario non funziona il secondario possa ricevere le mail in sua vece, e poi, una volta che il primario ritorna attivo, il secondario rimandi tutte le mail ricevute al server primario.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi