Tag Archives: registrazione

La registrazione audio nel processo civile e la necessità di una consulenza tecnica

Per produrre una registrazione di 5 minuti su Cd al processo civile, avendo avuto cura di trascriverla, è necessaria la richiesta che venga controllata da un ctu?  se il giudice dispone l’incarico, per una registrazione fluida di 5 minuti quanto sarebbe il costo?

Registrazione audio-video delle conversazioni tra presenti: liceità ed utilizzo come prove nel processo civile

Fonte immagine http://cf-static.iphoneitalia.com

Fonte immagine http://cf-static.iphoneitalia.com

Non integra condotta illecita la registrazione di un colloquio ad opera di uno degli interlocutori, all’insaputa dell’altro. Trattandosi di comportamento posto in essere da persona protagonista della conversazione, senza dubbio alcuno se ne esclude la riconducibilità, sebbene clandestinamente eseguita, alla nozione di intercettazione. Così come è fuori ogni dubbio che si realizzi un’interferenza illecita nell’altrui vita privata punita dall’art. 615 bis c.p.m

La giurisprudenza si è più volte pronunciata circa la liceità dell’attività di registrazione della conversazione effettuata da uno dei soggetti parte della stessa, e ne ha, altresì, ritenuto legittimo l’utilizzo probatorio, sul presupposto che essa assume il valore di prova documentale, in quanto documentazione fonica dell’avvenuto colloquio.

Ricostruiamo il mercato Informatico!

L’informatica in Italia può vantare eccellenze di rilievo sia per le attività di sperimentazione sia per le risorse che sono coinvolte in questo settore. Dobbiamo essere noi stessi, diretti interessati, a riprenderci un mercato nel quale abbiamo perso di credibilità.

Secondo uno studio ormai vecchiotto (2009 che sconta la forte recessione del settore)  ma i cui dati si sono rilevati attendibili, il settore con maggior numero di attività è quello dell’elaborazione e registrazione elettronica di dati che vede sul panorama nazionale più di 35.000 aziende, subito dopo con oltre 27.000 realtà si colloca il segmento specifico della realizzazione e consulenza software, e proseguendo con numeri minori si collocano tantissime micro realtà.

Dico questo perché sono fermamente convinto che da questo terribile stallo economico possa nascere per tutte le aziende e i consulenti onesti una forte spinta di ripresa se sappiamo riprenderci quegli spazi di “onestà” che devono contraddistinguere questo settore del quale ormai qualsiasi attività produttiva non può più far a meno.

Registrazione domini .XXX, ora si può.

Il dominio .XXX è un dominio sponsorizzato dalla comunità che commercializza prodotti per adulti in genere.

Questa estensione è stata approvata dall’ICANN nel Marzo del 2011 dopo un iter di oltre 10 anni in cui era stato più volte rigettato. Dal 6 Dicembre 2011, quindi, chiunque potrà registrare un dominio .XXX dedicato al pubblico adulto. Infatti, nonostante tutte le polemiche scaturite sulla creazione di detti domini, si è arrivati alla fase di Go Live, in cui tutti sono liberi di registrarli.

La nascita dei domini .XXX è dovuta alla necessità di far fronte alla mancanza di un’estensione di nome a dominio, interamente dedicato a uno dei settori che va per la maggiore nella rete internet, ossia quello dell’industria pornografica. Il mondo del porno ancora oggi attrae una parte rilevante dei navigatori della rete ed è un business che porta dei grossi introiti a chi gestisce i siti dedicati a questo settore.

Questa nuova estensione non poteva non creare un grande scalpore nella rete e si può bene immaginare il perché, visto il tema cui sono esplicitamente dedicati questi domini.

Registrazione on-line di un contratto di locazione: l’Agenzia delle Entrate lancia IRIS

Addio file e burocrazia presso gli uffici delle agenzie delle entrate territorialmente competenti e addio agli intermediari!

Per la registrazione di un contratto di locazione di immobile ad uso abitativo l’agenzia delle entrate lancia oltre ai software già esistenti  “Iris” un software attraverso il quale sarà possibile effettuare la registrazione on line ed il pagamento delle imposte di registro e di bollo.

Tale modalità, come  affermato nel provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 14 luglio 2011 può essere utilizzata qualora  il locatore non scelga la cedolare secca e, quindi, sarà necessario il pagamento delle imposte di registro e di bollo.  

Utilizzare tale modalità è estremamente semplice: basteranno tre semplici step nelle schermate di avvio del software:

  • inserimento dei dati di uno o più locatori e conduttori;
  • indicazione dei dati dell’immobile oggetto della locazione, incluse le relative pertinenze e altre  informazioni riguardanti il contratto (es.  la tipologia, l’importo del canone e la frequenza del pagamento);
  • pagamento delle imposte di registro e di bollo attraverso il calcolo automatico effettuato dal software sulla base dei dati inseriti dal contribuente.

Quando una registrazione ha valenza probatoria

Ho registrato un colloquio tra me e il mio ex datore di lavoro, (al quale hanno assistitito anche il suo consulente del lavoro e un sindacalista) nel quale si evincono chiaramente tutta una serie di comportamenti scorretti e illegali assunti contro di me.

Posso utilizzare tale registrazione come elemento probatorio nella causa di lavoro che mi accingo ad affrontare?

L’ascolto o la registrazione di conversazioni alle quali si è presenti NON è reato!

Di recente è intervenuta una sentenza la Cassazione (Cass. penale 08/03/2010, n. 9132) ha (nuovamentedato atto della legittimità, quale elemento di prova, della registrazione di una conversazione telefonica da parte di uno degli interlocutori; si ritiene utilizzabile, anche senza che vi sia stato un provvedimento dell’autorità giudiziaria, il contenuta di colloqui privati registrati da uno degli interlocutori.

In sostanza,  la Cassazione afferma che tra privati e’ lecita l’acquisizione di colloqui e che pertanto anche la P.G. può usare l’intercettazione di un privato che, addirittura, usi mezzi messi a disposizione dalla P.G., purche’ questa non tenda l’orecchio in diretta. Ascolto ed intercettazione sono, pertanto, giuridicamente due entità molto distinte e diversificate.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi