Quando il contratto è “siglato” via telefono

Salve, sono stato contattato per proposte di cambio decoder pay-tv che voleva vendermi un nuovo apparato TV collegabile ad Internet.

Alla mia richiesta di ricevere prima una copia delle condizioni contrattuali si sono rifiutati di darmi questa possibilità e ho dovuto chiudere la telefonata.

E’ normale una proposta di siglare un contratto via telefono senza nulla di scritto da firmare?

Il codice del consumo prevede una tutela cd. forte nei confronti del consumatore in riferimento ai contratti conclusi a distanza (ossia fuori dai locali commerciali, tra i quali vanno ricompresi anche quelli telefonici).

In particolare l’art. 53, prevede espressamente che nel caso di contratti conclusi a distanza il cliente debba ricevere un apposito modulo di conferma del contratto, che dovrà contenere non solo i dettagli dell’offerta, ma anche le modalità di esercizio del diritto di recesso, questo indipendentemente dal fatto che l’operatore di call center registri integralmente la chiamata e l’eventuale adesione “vocale” all’offerta proposta.

Su Giovanna Casamassima

Avvocato del Foro di Taranto. Esperto in materia di diritto delle nuove tecnologie e consulente legale informatico

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi