Quando il cliente non paga e rimanda all’infinito

Mi trovo nella situazione, forse comune, di un cliente che non paga.

Tempo fa ne ho realizzato il sito internet, è passato quasi un anno e ora mi sono veramente scocciato di sentire “passa la prossima settimana”.

Attualmente ha pagato parzialmente il costo del preventivo firmato a suo tempo, ed ho rilasciato regolare fattura, per il restante come posso procedere?

Inizi con una lettera di sollecito (raccomandata a/r) invitando il cliente a  pagare entro e non oltre il termine di sette giorni la somma portata dalla fattura di riferimento, indicando anche la prestazione da lei eseguita,  con l’avvertimento che in difetto si vedrà costretto ad adire le vie legali per il recupero del  credito. La raccomandata nella forma di a/r è un mezzo anche necessario per interrompere i termini di prescrizione.

In questa maniera Lei stesso  si occuperà della fase stragiudiziale di recupero crediti.

Decorsi infruttuosamente detti termini, in assenza di pagamento, dovrà dare mandato ad un avvocato che presenterà dinanzi al
giudice competente un ricorso per decreto ingiuntivo, primo passo della fase monitoria cui potrà seguire l’esecuzione forzata tout court.

Qui potrà scaricare il fac simile della diffida di pagamento da inviare al cliente moroso a seguito di emissione di regolare fattura.

Su Giovanna Casamassima

Avvocato del Foro di Taranto. Esperto in materia di diritto delle nuove tecnologie e consulente legale informatico

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi