La mancata rotazione delle nomine dei CTU

Sono un ingegnere informatico e sono iscritto da più di due anni nell’albo dei consulenti tecnici ed esperti presso il tribunale della mia città.

Da allora non ho ricevuto nessun incarico e mi sono letteralmente demoralizzato. Cosa posso fare?

Teoricamente per legge gli incarichi di nomina dovrebbero ruotare ed essere equamente distribuiti tra gli iscritti all’albo in modo tale che a nessuno dei consulenti iscritti possano essere conferiti incarichi in misura superiore al 10 per cento di quelli affidati dall’ufficio.

Purtroppo, non ci sono software o altri mezzi informatici che aiutino i Giudici ad assegnare “equamente” gli incarichi. Quindi, spesso la nomina si risolve in un rapporto fiduciario vero e proprio demandato alla discrezionalità del giudice.

Io consiglio a tutti i neo iscritti, di farsi ricevere dai giudici del circondario cui si appartiene e consegnare il proprio biglietto da visita contenente le analitiche specializzazioni, in modo che gli stessi possano ove ricorra una questione attinente al profilo del consulente nominarlo come CTU. E se nulla si muove potranno sempre scrivere direttamente al presidente del Tribunale e lamentare la mancanza di equa ripartizione degli incarichi ex art. 23 disp.att. c.c..

Su Giovanna Casamassima

Avvocato del Foro di Taranto. Esperto in materia di diritto delle nuove tecnologie e consulente legale informatico

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi