Professionisti & Consulenti ICT - Italia

Il portale dei Professionisti & Consulenti ICT Italiani! Leggi tutto »

 

Category Archives: Virus, antivirus & C.

Shellshock: come proteggersi

L’ultima vulnerabilità di Bash chiamata Shellshock (maggiori info su CVE-2014-6271 e CVE-2014-7169) è abbastanza grave perché quasi tutti i sistemi UNIX-like usano Bash come shell di sistema. Percui proteggere il proprio server da questo attacco è un must per qualsiasi amministratore degno di questo nome!

Vediamo quali sono i comandi necessari a risolvere questo problema per le macchine su cui gira il sistema Debian (per Ubuntu è praticamente la stessa cosa).

Vacanze e tecnologia

Staccare la spina è veramente difficile, disintossicarsi dalle comodità tecnologiche quasi impossibile, ma quali rischi si corrono, ad esempio, con un wi-fi libero di un hotel? Una volta si partiva alla ventura per le vacanze, oggi, in quest’era tecnologica, prima di raggiungere un nuovo luogo di villeggiatura, di questo già si conoscono le caratteristiche almeno virtualmente.

Arrivati sul posto, siamo veramente in grado di dire addio per qualche giorno o settimana al nostro facebook, al nostro msn o semplicemente alla posta elettronica?

La spiaggia, si sa, è il primo nemico fisico dei cellulari e di qualsiasi altro prodotto digitale, ma fa tendenza sfoggiare un nuovo Iphone sotto l’ombrellone! Il sole che può far scoppiare le batterie, i granelli di sabbia che entrano dappertutto e l’acqua di mare, che, anche se asciugata bene e con perizia, lascerebbe tracce permanenti di salsedine.

I pericoli, però, non sono solo questi. Dividiamoli secondo l’aspetto psicologico e puramente tecnico. Se durante l’anno il rapporto con il PC è solo contabile o gestionale, indubbiamente è più semplice sbarazzarsi del mezzo elettronico, ma se nel nostro vocabolario sono presenti i termini: “tag”, “mi piace”, “share”, ”tweet”, allora il distacco è più difficile. Stress da Iphone o sindrome da click?

Come gonfiare il numero di visite on-line

Il numero di visitatori di un sito o di un link è molto spesso usato come indicatore per misurare la bontà dei contenuti. Più visite un sito riceve e più vuol dire che il sito è conosciuto e che è affidabile.

Nulla vieta però, in un sistema aperto come quello della rete, che si cerchi di avere tali referenze in modo non proprio chiaro. Per intenderci, se in un articolo su un sito come il nostro si legge articolo visto 5000 volte il navigatore medio penserà che ci siano stati 5000 visitatori che hanno visitato e letto quell’articolo. In realtà vi sono tanti modi diversi per gonfiare quei numeri.

Il primo modo semplice è che l’autore o chi per lui abbia ripetutamente aperto quella url in modo da arrivare a 5000 visite ma con un numero di visitatori evidentemente inferiore. Un altro metodo che ho sperimentato personalmente è invece basato sul delegare l’apertura di uno o più articoli in modo decisamente automatico delegando il tutto a un pc.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi