Professionisti & Consulenti ICT - Italia

Il portale dei Professionisti & Consulenti ICT Italiani! Leggi tutto »

 

Category Archives: Amministrazione di Sistema

Shellshock: come proteggersi

L’ultima vulnerabilità di Bash chiamata Shellshock (maggiori info su CVE-2014-6271 e CVE-2014-7169) è abbastanza grave perché quasi tutti i sistemi UNIX-like usano Bash come shell di sistema. Percui proteggere il proprio server da questo attacco è un must per qualsiasi amministratore degno di questo nome!

Vediamo quali sono i comandi necessari a risolvere questo problema per le macchine su cui gira il sistema Debian (per Ubuntu è praticamente la stessa cosa).

Nvidia 295.33, ecco i nuovi driver per linux versione 3.3

L’annuncio è di qualche giorno fa, Nvidia rilascia i nuovi driver 295.33 con supporto del kernel 3.3 e funzionanti per la distro Ubuntu, almeno così dicono!

L’istallazione su quest’ultima distro (e derivate) è facilitata dai comodi PPA, per aggiungerli ed installarli basta dare da shell i seguenti comandi:

sudo apt-add-repository ppa:ubuntu-x-swat/x-updates
sudo apt-get update
sudo apt-get install nvidia-current

Inutile sottolineare il riavvio del pc per renderli operativi. Le novità introdotte sono il supporto al Kernel 3.3 e l’aggiunta di altre tre schede video, in particolare la GeForce GTX 680, GeForce GT 630M, GeForce GT 620. Non è una delle vostre? Nessun problema ecco qui l’elenco completo.

Fin qui tutto ok, e se il pc non riparte? Schermata nera.. nessuna paura!

Tenere i servizi sotto controllo con Monit

monit banner

monit bannerIn questi giorni mi è capitato di dover risolvere un problema per un mio cliente il quale, utilizzando un sistema di monitoraggio remoto, doveva assicurarsi che un servizio fosse sempre attivo.

Poiché su questo sistema avevo messo una Debian mi son detto: chissà se c’è già qualcosa di pronto… detto-fatto ho usato il solito:

$ apt-cache search monitoring daemons

ed è spuntato:

monit – A utility for monitoring and managing daemons or similar programs

In questo articolo vi farò vedere, brevemente, come lo si può utilizzare su di un server di rete.

IPhone recupero file: un gioco di squadra!

iphoneUn giorno l’amico Armando Buzzanca mi chiama perchè deve recuperare una nota vocale (un file audio) di un suo amico, che l’ha cancellato per errore dal proprio IPhone.

La vedo difficile, anche perchè col mondo della Mela non ho molto a che fare, quindi si procede per tentativi, non essendo un’attivita forense ma di semplice recupero dati.

Noto subito che l’IPhone non dà accesso a tutti i dati per questo motivo ha bisogno di essere Jailbreccato, ossia una specie di sblocco che permetterà anche l’istallazione di un’APP chiamata Cydia tramite la quale si potranno scaricare diverse altre applicazioni utili per eseguire l’immagine di tutto l’IPhone su file.

Verificare spazio su disco su UNIX

spazio su disco

spazio su discoNella gestione si sistemi informativi capita spesso di accedere a postazioni server unix-like attraverso SSH, quindi non potendo sfruttare l’interfaccia grafica tutte le operazioni vanno effettuate attraverso la shell.

Il comando df (abbreviazione di disk free) ci permette di verifcare la quantità di spazio su disco disponibile nei singoli file system.

Multi puntatore su Ubuntu 10.4: ecco come

mpx-running

mpx-runningTempo fa ebbi modo di dare un’occhiata al progetto MPX per un cliente. La cosa non andò avanti ma scoprii questo interessante progetto.

Come si legge sulla prima pagina del sito del progetto, MPX cerca di implementare una modifica del server X.Org (che gestisce la grafica sulla maggior parte dei sistemi GNU/Linux) in modo da supportare più puntatori indipendenti tutti però connessi allo stesso computer. In pratica, se ad esempio si collegano 6 mouse ad un PC si potrebbero usare fino a 6 puntatori contemporaneamente!

Questo permetterebbe di poter fare molte cose interessanti vista la sempre crescente domanda di interazione uomo/macchina che c’è al giorno d’oggi.

A quei tempi però il progetto era sempre in fase embrionale, ed installarlo su di un PC non era affatto banale; occorreva ricompilarsi X… ma ora le cose non stanno più così! Infatti nella ultima release di Ubuntu (la 10.4) il supporto è già integrato, sebbene non abilitato di default (vedremo più avanti il perché).

Se avete una Ubuntu 10.4 e almeno due mouse a disposizione potrete ottenere anche voi i due puntatori che ho fotografato sopra.

Ecco come.

munin: come ti controllo il server aziendale

Munin logoIn questi ultimi tempi il server che mantiene il nostro portale è sottoposto ad un carico sempre maggiore grazie al fatto che diventiamo sempre più grandi! ;)

Ecco allora che dobbiamo iniziare a tenerlo sotto controllo per capire dove possiamo ottimizzare le risorse in modo da non dover abusare di quello che il nostro sponsor ci dà. Per fare questo lavoro ho scelto di usare munin.

Munin è un tool che monitorizza costantemente l’uso delle risorse di sistema e permettere quindi all’amministratore di capire qual è lo stato del server e cosa può essere successo in passato durante, ad esempio, un calo delle performance della macchina. Munin infatti mantiene uno storico dei parametri monitorati.

In questo articolo vedremo un esempio di procedura di installazione e come lo si configura.

Multistrap: come ti creo un rootfs Debian dal nulla

Una volta c’era debootstrap, un tool fantastico che permetteva di creare un rootfs Debian di base in una directory qualsiasi di un sistema già funzionante; gli utilizzi potevano essere molteplici: crearsi un  ambiente protetto da chroot, oppure creare una Debian di base per poi montarla via NFS, anche da una architettura diversa dal sistema ospite.

Poi è nato multistrap, un tool che fa quasi tutto quello che fa debootstrap ma, in più, permette di scaricare i pacchetti Debian da più repository! Non che debootstrap non ci sia più ,intendiamoci… ma questo nuovo tool merita senz’altro un po’ di attenzione. :)

Vediamo allora come si usa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi