ASUS U36SD il notebook in soli 19mm

ASUS U36SD

ASUS U36SDLa concorrenza al più blasonato della “mela” si fa agguerrita specie nell’ultimo periodo dove i tablet sembrano rosicchiare importanti fette di mercato ai notebook, ma gli ultrasottili resistono ed oggi la nostra recensione è sull’ASUS U36SD.

Certo quello che balza immediatamente è lo spessore, solo 19 mm per un notebook con ottime prestazioni e materiali.

Tra i punti di forza la nuova tecnologia Super Hybrid Engine, una tecnologia in grado di intervenire sul processore risparmiandolo quando non serve potenza e viceversa, questa consente di risparmiare notevolmente sulla batteria. Quest’ultima con 8 celle è di lunga durata, infatti raggiunge tranquillamente le 8/10 ore di autonomia, insomma pane per i denti per un consulente ict sempre in movimento.

Le specifiche tecniche dell’Asus U36SD sono:

  • CPU Intel Core i5-2410M;

  • Windows 7 Home Premium;

  • RAM 4 GB DD3 (1333 Mhz);

  • Display 13,3” retroilluminato a LED (max resolution 1366×768);

  • Scheda Grafica NVIDEA GT 520M (1 GB dedicata);

  • HD 640 GB (5400 rpm);

  • Wi-Fi, 1 eth RJ45, 1 HDMI, 2 USB 2.0, 1 USB 3.0, 2 Jack Audio, Card Reader:

  • Batteria 8 celle;

Altra specifica degna di nota è il suo peso, 1,66 kg con batteria, veramente un notebook ultrasottile e ultraportatile.

L’avvio è abbastanza veloce, escluso il primo dove le impostazioni di windows ne fanno da padrone, e l’ambiete di lavoro è pronto all’utilizzo. Naturalmente i software preinstallati non sono molti, l’essenziale.

Durante il suo utilizzo è rilevante la silenziosità, praticamente sembra non sentirlo, altro punto degno di nota è il surriscaldamento, inesistente grazie anche alla scocca innovativa in lega di magnesio-alluminio.

Il nostro consiglio sul portatile non può che essere positivo, un ottimo compromesso tra prezzo e portatilità.

Alla prossima recensione vedremo come installare sullo stesso portatile Ubuntu 11.04 detto anche Natty Narwhall, tra problematiche di compatibilità ed efficienza.

{gallery}asus-u36sd{/gallery}

Su Rodolfo Giometti

Ingegnere informatico libero professionista ed esperto GNU/Linux offre supporto per: - device drivers; - sistemi embedded; - sviluppo applicazioni industriali per controllo automatico e monitoraggio remoto; - corsi di formazione dedicati. Manutentore del progetto LinuxPPS (il sottosistema Pulse Per Second di Linux) contribuisce attivamente allo sviluppo del kernel Linux con diverse patch riguardanti varie applicazioni del kernel e dispositivi (switch, fisici di rete, RTC, USB, I2C, network, ecc.). Nei 15+ anni di esperienza su Linux ha lavorato con le piattaforme x86, ARM, MIPS & PowerPC.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi